Archive for marzo, 2007

marzo 31, 2007

Nessuno è solo …

" … Nessuno è solo finchè di notte, anche lontano ha chi non dorme, per pensare a lui… e penserai a lei ancora … rimani e pensa a questa notte, a quelle cose dette e fatte … a tutto il tempo ancora … senza rimpianti … che avrai davanti, insieme a lei …  forse non sarà come credevi … perché sarà anche meglio di ciò che speravi …  e te no accorgerai, ovunque guarderà … sta già iniziando da stanotte, la vita ora la abbraccia forte, e anche a te … perché … più l’ami più lei poi… Ti amerà … E parlerà il destino e ciò che dice … "

 

Annunci
marzo 25, 2007

Consapevolezza

Assaporo la solitudine e mi accorgo che mi piace, che mi fa star bene … come se il resto perdesse di significato e soltanto la mia voglia di estraniarmi abbia senso. Mi ritrovo a pensare senza rabbia nè rancori, ad essere quasi soddisfatta, e a non volere nulla da me se non quello che scopro ora … come se fossi appena nata e non conoscessi la vita … come se provassi a scoprirla a tentoni, ed ora??? ora quasi camminare …


La serenità che mi fa sentire così mi rende quasi intoccabile ed immune da ciò che mi circonda …  non ricevo nessun messaggio da una persona che è sparita e si è volatilizzata? Non me ne curo … "vivi e lascia vivere" si dice … io preferisco "Chi mi ama mi segua" … altrimenti non sprecherò una lacrima, nè un pensiero di troppo verso chi ha solo VUOTO  da regalarmi … e che me ne faccio di aria, di parole, di attenzioni, di complimenti?? Che senso hanno quando prendo un libro in mano, leggo ed è con quelle pagine che mi sento felice e piena di vita??? 

Cosa mi può dare il resto? una telefonata, una chiacchierata in msn che alla fine resta virtuale? di parole ne faccio a meno, bastano le mie .. e siccome di concretezza nessuno pensa di darmene, mi cibo con soddisfazione ed orgoglio di quello che ho ora … più importante di mille sorrisi, magari NON veri … più importante di ogni invito a cena … o di un’uscita per alleviare un senso di colpa!!
Va bene così … va magnificamente, perchè mai come ora mi sono sentita così bene e "felice" … così piena di quello che possiedo … e il resto??? ancora??? chi lo vuole il resto …  non voglio nulla, se non continuare ad avere questo sprint!!!   

marzo 20, 2007

AMORE DI OGNI MIA AVVENTURA

Respira quest’aria
e affonda i tuoi occhi
fino alle piramidi di sabbia,
dimmi per cosa viviamo
per quanto sia lunga questa vita
non resta niente di importante,
se non il tuo amore,
che porto dentro,
dentro una conchiglia di cristallo,
che brilla al sole
che brilla ancora al sole per te,

…  fino al giorno che sarò nel tuo cuore
fino al giorno ke toccherò il mondo con le tue mani
potrò ancora sperare in qualcosa di migliore
sara il volo di un airone a portarmi da te
fino a quando resterai cn me….

due sorgenti d’acqua per un solo fiume
ora siamo qualcosa in più
ora siamo due vite
due vite insieme
un soffio d’angelo dal blu
la nebbia sta aumentando
siamo figli di questa natura
la forza che abbiamo dentro
può distruggere ogni paura
amore di ogni mia avventura

… fino al giorno che sarò nel tuo cuore
fino al giorno che toccherò il mondo con le tue mani
potrò ancora sperare in qualcosa di migliore
sarà il volo di un airone a portarmi da te
fino al giorno che vivrò un emozione
fino a quando pianterò un fiore con le tue mani
potrò ancora sperare in qualcosa di speciale
sarà il volo di un airone a portarmi da te fino a quando resterai con me
fino al giorno che sarò nel tuo cuore

AMORE DI OGNI MIA AVVENTURA…
marzo 11, 2007

Pensa …

“ … ci sono stati uomini che hanno scritto pagine, appunti di una vita dal valore inestimabile … insostituibile …”

Quante cose vorrei scrivere?? Che cosa salterà fuori? Giorni a vivere aspettando di togliere fuori quello che sento, è così complicato?  Giorni a pensare e ripensare se, e quanto vale la pena mettersi a parlottare con la propria mente, e con il proprio cuore …

… un quaderno mi arriva tra le mani, inaspettato … e per non deludere una persona comincio a leggerlo in sua presenza. A stento riesco a trattenermi, fatico per restare impassibile, mentre lei mi guarda leggere quelle pagine tristi, quella richiesta d’aiuto arrivata troppo tardi! NON mollare, non mollare … non farle vedere che stai lottando per non cedere … fingi che siano parole di una persona qualunque, di uno sconosciuto! Fingi che sia un nuovo libro che hai appena iniziato … La realtà è ben diversa, e non riesci a credere a quello che hai sotto gli occhi in quel momento. Con una scusa dici che continuerai dopo a leggere questo racconto, perché con il fracasso che c’è ora non riesci ad apprezzare lo stile della scrittura. LO STILE DELLA SCRITTURA? Riesci così bene ad essere falsa, pur di non far male a chi vuoi bene?

Si, è proprio falsità la tua: non hai coraggio di guardarla negli occhi e dirle che non ce la fai a leggere queste righe in sua presenza, così crude e ingiuste, ti sta scoppiando il cuore, e stai per crollare … e le vuoi chiedere perché cacchio NON ha fatto nulla lei, lei che SAPEVA … perché????  Questo quaderno è un tormento, stropicciato e conservato da anni, gli anni che vi sono custoditi dentro e che sono il senso di una vita ormai persa, ormai distrutta, ma non cancellata!

Che volevi fare ehh?? Come hai potuto pensare di essere consapevole e credere ad un solo piacevole divertimento?? Perché??? Non è giusto questo lo sai? … non lo è stato per te, né per chi ti amava e ti ama ora ricordandoti e volendoti qui … Aspettando di svegliarsi ogni mattina e sperando sia solo un brutto sogno … e NON è successo … non è vero nulla … Ora che mi viene in mente, fra qualche giorno sarebbe stato il tuo compleanno …  ecco perché ogni giorno si sente così forte la tua presenza … la tua presenza qui con noi …

Forse sei un’anima che non ha trovato la tua pace??? Ti sento che vaghi qui mentre cerco con tutte le mie forze di non pensarti … perché pensare mi sta distruggendo … se penso a te, nella mia mente le tue parole in quelle pagine, CRUDE … così REALI, vere! La tua calligrafia, piano piano diventa quasi indecifrabile, ti tremava la mano?? Mi sembra quasi di vederti, mentre scrivi … Lo fai per lottare con il tempo, per farlo passare, per sfogarti, per convincerti che ce la puoi fare. In qualche attimo di tregua credi che quella seconda possibilità c’è la speranza ci sia anche per te, ma non lo puoi sapere che non sarà così, anche se quando finisci di scrivere dici “ora sto bene”. Non è vero, incosciente … NON È VERO! Che cosa ti mancava ehhh? Non è giusto … Non stavi bene se scrivevi quelle cose, il tuo urlo di dolore soffocava nell’inchiostro, e che speravi facesse??? Un incantesimo contro “la vedova bianca”? Hai detto bene che se non ti concedi la possibilità di provarci non TI meriti. Hai detto bene, ma se non basta? Se la prova non la superi? Lo sapevi cosa lasciavi qua?

Il tuo dolore avrei voluto passarlo io, solo per alleviarti di una pena di cui non eri consapevole; se avessi potuto attenuare ed alleggerirti la pena l’avrei fatto. L’avrei fatto solo per donarti il tuo bel sorriso, e per farti sentire vivo …l’avrei fatto per tanti motivi, e non solo per affetto, ma anche per farti capire che anche tu DOVEVI volerti bene … lo dicevi pure tu che con i MA e con i SE non si va avanti, e qui noi soli, e tristi, cosa dobbiamo fare?? Possiamo solo amarti … e soffrire!

La mia testa è troppo pesante e fa male questo macigno che mi porto da giorni … Ma leggere quello che hai scritto, beh … dovevo farlo; per capirti, e amarti ancora di più. Hai lasciato qui anche il tuo dolore, che la tua pena resti chiusa lì dentro a quelle pagine, e non sia venuta lassù con te … per quel po’ di serenità che non hai conosciuto e che nessuno potrà darti ormai; ma che le tue pene siano terminate, e ora qui comincino le nostre!  

“ … ci sono stati uomini che sono morti giovani, ma consapevoli che le loro idee sarebbero rimaste nei secoli come parole, iperboli intatte, reali come piccoli miracoli …”

marzo 8, 2007

Incontentabile

Una settimana di stress e stanchezza … non vedevo l’ora arrivasse questo momento … ora mi sa che avrei bisogno di una tregua … è proprio vero che vogliamo sempre il contrario di ciò che abbiamo !!! 

                                         E aspetto con ansia un pò di relax mentre mi preparo al prossimo RING …

marzo 4, 2007

Che mocciosa …


… Voglio tornar BAMBINAAAAAAAAAAAAAAAA …

marzo 1, 2007

La vedova scalza

" Me lo portarono a casa un mattino di luglio, spoiolato e smembrato a colpi di scure come un maiale … Lo stesi sul tavolo di granito del cortile, quello che usavamo per le feste grandi, e lo lavai col getto della pompa … Pthù! Maledetti siano quelli che gli hanno squarciato il petto per strappargli il cuore con le mani e prenderlo a calci come una palla di stracci!"….

Così comincia “la vedova scalza” … libro che ti lascia sofferenza dentro! Quando sono andata a fare la scorta di libri, e ne ho preso una quindicina, sotto guidato consiglio della mia adorata cugina che me li presta; questo libro è passato nel dimenticatoio.  Ho letto prima tutti gli altri che avevo, iniziando con il mio amato Auster … quello ha i privilegi del tempo … e non sia mai di trascurarlo! J Successivamente mi sono regalata le emozioni degli altri libri, ma Niffoi … no lui è stato proprio l’ultimo .. e non l’ho letto nemmeno con bramosia o sete di terminarlo … poche pagine al giorno, perché quasi mi faceva male leggere il dolore su quelle pagine; la crudeltà e la sete di vendetta che una giovane donna di appena  vent’anni lasciava trasparire anche nelle frasi più banali. Mi faceva male leggere il destino ingiusto di un’anima pura destinata a soffrire, senza colpe né torti, se non quello di aver seguito il suo cuore e scelto di vivere con l’uomo che amava! Strana la vita se poi mentre leggi un libro ti condiziona la giornata, e ti vengono strani pensieri in testa!

Ieri finalmente sono riuscita a finirlo, e appena terminato son andata a rileggermi il primo capitolo: se magari mi è sfuggita qualcosa? E se magari non ho capito io??? Ho frainteso? La consapevolezza di pagine e pagine di tormenti letti mi ha dato molti più indizi; e rileggere nuovamente quel primo capitolo, mi ha fatto apprezzare ancora di più il libro. Conseguenza non voluta però?  L’amaro in bocca. 

Ora mi chiedo: il destino di una persona è veramente segnato così come penso e come leggo?     per quanti giorni ancora rifletterò sull’insegnamento di vita che mi hanno lasciato quelle pagine? … Subito via con un nuovo libro, però dentro me una gran tristezza per questa storia … che poi rispecchia altre mille storie. Di banditismo in Sardegna non è la prima volta che se ne parla! Proprio da poco, a Tempio hanno girato un film che è andato in onda in Rai, film tratto dal libro del grande Marcello Fois, “L’altro mondo” … come dimenticarlo???

In questi giorni, tanto per essere una coincidenza dei miei umori, sempre nel mio centro storico stanno girando un altro film … Sonètaula … uno dei libri più belli che abbia letto, e caso vuole, con il banditismo in primo piano! Sarà che ci penserò per altro tempo ancora alla vedova scalza? E sarà che anche per questo che mi ci rispecchio???? Mahhhhhhhh …

" … Quella carne abbandonata tra i cardi alle mosche merdulaie era carne mia. Quel corpo straziato in due, da salsare come un mannale, era stato mio. Quel cuore, buttato in sfregio sopra il letame, aveva battuto forte per me. Ogni volta che ci pensavo, nel silenzio notturno, la voglia di uccidere mi saliva dentro come una voce che il vento portava da molto lontano. Solo sangue vedevano i miei occhi, sangue amaro che mi saliva infocato alla testa".

la vedova scalza