Venduta al tempo

Ho lanciato lontano i miei occhi,
velati da cattivi pensieri
 e cieco sto aspettando sotto la quercia
che il sole vada a dormire sotto le ali dei corvi.
Ho lanciato lontano i miei occhi
e cieco sto aspettando sotto la quercia
che il vento si fermi ad ascoltarmi
e portarmi via.
 
S. Niffoi

  
Da un po’ di tempo non scrivo in questo blog, ma non ho rinunciato a scrivere in altri siti.
non so perché scrivere qui è diventato più PESANTE. In questo piccolo grande mondo NON riesco a mentire, anche se vorrei.
Vorrei scrivere e raccontare di quanto sono felice di svegliarmi ogni mattina senza sapere ciò che fare perché posso “sprecare” il mio tempo come preferisco.
Vorrei scrivere di quanto le mie giornate sono ricche di squilli, telefonate e sms di amiche.
Vorrei scriverlo, anche se non è vero.
 
… perché le vite parallele non mi sono mai piaciute e di stare a perdere tempo per inventare personaggi e maschere di facciata non ho per niente voglia …
 
Il tempo che spreco per me è già abbastanza, non ne serve altro. Posso però regalarlo a chi magari ne ha più bisogno di me.
Eppure mi dispiace non raccontare qualcosa su questo blog. Quanti attimi perduti, pensieri che affollano la mente e mai scritti, ore della mia vita che si perdono senza un perché.
Questo blog lo amo come amo me stessa e non gli posso promettere niente, perché a lui non so mentire. Non posso promettergli di essere PRESENTE e COSTANTE, perché questa promessa non la farei nemmeno a me stessa.
Non posso essere presente, perché se oggi il vento decidesse di portarmi via ne sarei felice.
Non posso essere costante, perché di costante nella mia vita c’è solo l’amore. Il resto si è perso per strada.
DETERMINAZIONE. SPERANZA. OTTIMISMO.
La presenza di me stessa è un peso anche per me che devo sopportarmi giorno dopo giorno nella mia quotidianità alienante e venduta.
Venduta al tempo che faccio trascorrere troppo velocemente senza curarmene.
 
Questo blog è pesante quanto me.

Annunci

13 commenti to “Venduta al tempo”

  1. L'ho sempre detto e ripetuto, il blog non deve essere un obbligo ma una sorta di estensione di sé, senza l'ansia di dover per forza scrivere qualcosa e tantomeno di mentire. Basta sapere che ci sei, tutto qui 🙂

  2. Eh si, obblighi non ce ne sono, soprattutto verso la scrittura. Un bacio

  3. ogni attimo che consumiamo per noi è un attimo speso per la nostra gioia. Non importa quanto tempo dedichiamo ad un blog, ad una parte di noi, l'importante è farlo con piacere e sincerità.Un caro abbraccio.

  4. è bello ritrovarti .. e sai.. abbiamo avvertito la stessa esigenza allontanarsi per un po'.. perchè anche io sono tornata da poco e dopo più di quattro mesi di assenzaa volte si ha bisogno si ritirarsi semplicemente nel silenzio..il blog è intercomunicazione .. ci aiuta a relazionarci e metterci anche un pò alla prova laddove andiamo ad esprimere le nostre sensazioni ed emozioni.. soprattutto se lo facciamo con genuinità e sinceritàio dico sempre che non è la quantità.. ma la qualità e l'autenticità di ciò che si va ad esprimere che conta.. e tu possiede entrambeun abbraccio

  5. un piacere ritrovarti sulle mie pagine…anzi, sai? alcuni giorni fa sono passata qui ed ho trovato un post vecchio che non sapevo bene commentare.
    Queste parole nuove sono un felice dono anche se sono pesanti.
    Ma pesanti siamo prima di ogni cosa noi, quando perdiamo la speranza, quando non ci assomigliamo nelle cose che facciamo, nel modo in cui impieghiamo il tempo.
    C'è molto di me nelle tue parole; forse, quanto di te hai trovato nelle mie.
    E allora forza, coraggio, condividere è un modo per superare gli ostacoli che non ci aspettavamo di trovare sul cammino, quelli che non sappiamo affrontare.
    Perché prima o poi tocca a tutti, di cadere e farsi male. Di essere trasportati alla deriva;  "non tutte le strade sono un percorso" e non c'è altro modo per scoprirlo che sbagliare rotta.

    …e poi, se proprio vogliamo esser sincere, non possiamo negarci che anche nelle giornate più piovose, qualcosa o qualcuno finisce sempre per strapparcelo un sorriso.
    Guardiamo a questo e ricordiamo che non si possono pretendere altri doni preziosi se già abbiamo ricevuto l'Amore.

    un'Anonima Viaggiatrice
    (www.colcuorealtrove.blogspot.com)

  6. …e io non capisco, perché qui ti sia pesante, mentre in altri siti no.
    Pure io scrivo in altri siti, ma continuo ad abitare qui.

    Che dipenda da contatti sbagliati? Basta eliminarli e se del caso bannarli, non ti pare?

    Se poi vogliamo chiamare fb. altro sito, allora tutto è più chiaro.

    Se infine, ci si sente soli e con poche persone con cui interagire, dovremmo valutare se anche noi facciamo qualcosa per ovviare a ciò.

    Buon fine settimana, gentile signora, con la quale, obiettivamente,
    non ci siamo pressocché mai frequentati mediaticamente:-)

  7. dai! perchè pesante? capitano a tutti momenti di stallo, datti il tempo per riprenderti, per guardare tutto da un'altra prospettiva.
    Premessa che ti capisco e comprendo tutto ciò che scrivi perchè ci sono momenti così anche per me, che vorrei che passassero come un arcobalena dopo la pioggia, ma… cerco di darmi il tempo, di capire e affrontare la cose piano piano!!!

  8. * maxilpoeta: dobbiamo sempre fare le cose con gioia e serenità, altrimenti anche il blog diventa un dovere 

    * albafucens: il silenzio aiuta molto, anche se da una parte dà e da una toglie. Ti da sicurezza ed equilibro, ma ti toglie momenti di vita, che se scrivessi resterebbero ben impressi. Anche io sono felice di averti ritrovata.

    * Anonima viaggiatrice: hai capito benissimo quello che volevo dire. Si è pesanti quando ci perdiamo e facciamo qualcosa che magari non è la nostra strada. E posso mentire e sorridere davanti a tutti, ma in questo blog non mi va di dire bugie…  Poi, come ogni cosa e come ogni realtà, c'è il lato positivo, quello di un sorriso inaspettato, di una proposta che non avevi considerato. Io sono ottimista ora e sempre. un abbraccio

    * baronerosso1: non parlo di FB, parlo di altri blog. Ne ho altri sparsi per la rete, ma non solo. Scrivo con più facilità nel mio blog di wordpress, perchè mi prendo il lusso di sorridere anche quando non c'è da farlo. Scrivo poi recensioni su libri e film, scrivo su siti che con i social network non hanno niente a che vedere. I contatti non li banno, perchè nessuno mi da fastidio. Sono io che a volte do fastidio a me stessa, per la mia sempre voglia di lottare, per la voglia di andare avanti con poche possibilità e con il torpore attorno … Ancora, e per fortuna, la gente la tengo a bada bene 🙂 Prometto di  venire a leggerti più frequentemente, e ti ringrazio dei tuoi consigli sinceri.

    * ilmaredentrome: Che bello leggerti su questo mio blog, è una grande felicità. Come stai? Affrontare le cose una per volta e con lentezza è un ottimo metodo per riuscire nei propri scopi. E poi, mai abbattersi.
    un bacio

  9. Infatti, poverino è messo male 

  10. Ora che la pesantezza è diminuita ritornerò a scrivere. Grazie del pensiero. 🙂

  11. gli unici articoli pesanti sono quelli che nascono dall'abitudine quindi non preoccuparti troppo se scrivi solamente di rado! 😀
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: